Anchise PICCHI

Grafica

Il disegno non è la linea, il tratto chiaro e scuro che lascia la matita o il pennello e che segue il contorno degli oggetti, ma l'insieme delle masse e la loro disposizione e proporzione nello spazio; la contrapposizione dei chiari e degli scuri. Ciò che correntemente e comunemente s'intende per "disegno" non è che superficiale grafismo e calligrafismo... (A. Picchi)

Disegnii e incisioni - Abbiamo voluto riportare in questa sezione alcuni disegni eseguiti dal maestro molti anni fa (1940/1949), insieme ad alcuni di più recente esecuzione. Come si vede il primo periodo è stato caratterizzato dall'uso intensivo del carboncino, con sfumature che muovono tutto il lavoro, nell'equilibrata contrapposizione delle masse chiare e scure. Emerge già quella che sarà, d'ora in avanti, la concezione pittorica dell'autore. ( I disegni più antichi di questa sezione sono pubblicati qui per la prima volta e non figurano nella raccolta del libro di grafica, poiché sono stati ritrovati successivamente alla sua pubblicazione.)

   
   
   
 
Il matto sull'asino
La novella
Le raccoglitrici
 
Il Redentore
Uomo con sacco
La via dei Poggi a Collesalvetti
 
         

Schizzi e bozzetti - Qui abbiamo riportato alcuni schizzi e bozzetti eseguiti per la realizzazione di opere pittoriche. Alcuni di questi sono stati effettivamente tradotti in pittura. Altri sono rimasti a livello di semplice schizzo o bozzetto, mantenendo, però, tutta la freschezza della prima impressione. Il tema della crocifissione è stato particolarmente sentito dall'artista, anche se laico, che ha visto in esso l'archetipo di un dolore universale che è di tutti, che è della vita.

 
   
 
Capanna
Madonna con Bambino
Pagliai d'inverno
 
 
Sotto il Calvario
Crocifissione
Paesaggio con nebbia
 
 
A Castell'Anselmo di Collesalvetti
In attesa
Paesaggio con pioggia
 
         

Studi - Questi studi, per lo più colti dal vero e subito registrati, mostrano tutta la freschezza e la vitalità di impressioni dirette e immediate. La marina, a lapis nero su tela, si presenta tuttavia come un lavoro più curato, dove l'autore ha saputo cogliere lo spirito dell'ora e del luogo, il mare appunto, con una morbidezza eccezionale. Qui si vede che, pur in assenza del colore, i rapporti che fanno bello un quadro ci sono già tutti. A dimostrazione di quanto fondata sia l'asserzione d'inizio pagina fatta dall'autore.

   

 

   
 
Studio di maschere
Studio di ombrello
Studio di nudo con bende
 
Studio di una marina
Sandro che gioca
Studio di testa di ragazza
 
 
Studio di bambini che giocano
Studio di mucca a riposo
La legatura dei covoni di grano
 
         

***Per una visione più completa dell'attività grafica del maestro si veda il libro" Anchise Picchi: La grafica, citato nella sezione: Pubblicazioni.

 

 

chi siamo | © Tutti i diritti riservati | Contact Us | ©2006 Anchisepicchi.com