nevicata

Anchise Picchi: Nevicata nel villaggio - Olio su tavola
 

 

La neve

Scende sul borgo, a sera,
fitta, morbida e lieve.
Vien col vento, leggera
nel suo danzar, la neve.

Ricopre silenziosa
le strade, i tetti, gli orti;
cade, mite e pietosa,
sulle tombe dei morti.

Imbianca i campanili,
le piazze, i campi arati;
ridisegna gli ovili,
cancella tutti i prati.

Veste di bianca pace
la campagna d’intorno,
dove ogni cosa tace
mentre ancor vivo è il giorno.

Raspa sul seminato,
prima di notte, un branco
di passeri, affamato,
nero, nel vasto bianco.